Questa è una pagina supplementare della pagina iniziale. Cliccate sul pulsante per tornare indietro.

Torna alla pagina iniziale

ŠKODA e l’ecologia

RESPONSABILITÀ ESTESA

Responsabilità estesa del produttore

Non smettiamo di tutelare e amare l’ambiente nel momento in cui una vettura lascia lo stabilimento di produzione. La stessa attenzione che rivolgiamo nei confronti della qualità, dell’efficienza dei consumi e del comfort degli utilizzatori di un’auto la dedichiamo infatti anche all’impatto ambientale che essa ha durante tutto il ciclo vitale, comprensivo di sviluppo, produzione, utilizzo e riciclaggio del prodotto a fine vita utile, ossia dalla culla alla tomba.

Ed è proprio alla fine del ciclo vitale di una vettura che è necessario garantire che la vettura usurata e le sue componenti non siano abbandonate in campagna, dove sostanze pericolose come l’olio potrebbero disperdersi e costituire una minaccia per l’ambiente. Una vettura e i materiali di cui essa si compone possono essere utilizzati per realizzare nuovi prodotti, creando un’economia a ciclo chiuso o un’economia circolare. Oltre a consentire un risparmio finanziario, ciò consente di ridurre la dipendenza dalle risorse e, soprattutto, di ridurre l’impatto dell’industria sull’ambiente.

Prodotti a fine vita utile – e poi?

Se desiderate liberarvi della vostra vecchia vettura usata contribuendo a tutelare l’ambiente, veniteci a trovare presso un rivenditore ŠKODA Auto autorizzato (partner di vendita o di assistenza) e chiedete se è possibile rottamare gratuitamente la vostra auto attraverso i nostri fornitori: una garanzia di quanto i processi di riciclaggio siano estremamente efficienti dal punto di vista ambientale.

Oltre alla vostra vettura possiamo prenderci cura di pneumatici, dispositivi elettronici, starter, batterie e accumulatori portatili. I rivenditori autorizzati acquisiranno da voi questi componenti come parte del servizio di reso oppure avranno cura di consigliarvi dove potete smaltirli a titolo gratuito.

ŠKODA Auto è molto attenta a come sono gestiti i componenti sostituiti durante le riparazioni, i resi e i veicoli a fine vita utile. Per questo quando selezioniamo i nostri fornitori di servizi di gestione rifiuti, preferiamo coloro che sono in grado di assicurare il massimo riutilizzo di tutti i materiali (rifiuti e materie prime secondarie). Ne risulta che solo una frazione di rifiuti irrecuperabili viene conferita in discarica.

Riciclaggio

Tutti i modelli ŠKODA Auto sono certificati ai sensi della Direttiva europea 2005/64/CE, che stabilisce i requisiti per materiali, etichettatura dei componenti e riciclabilità. Ciò significa che la maggior parte dei materiali utilizzati in una vettura è riciclabile (min. 85% del peso di una vettura) o riutilizzabile dal punto di vista energetico (10%). Di conseguenza, meno del 5% del peso di una vettura può essere recuperato sulla base delle attuali tecnologie di riciclaggio, finendo solitamente in discarica.

Cosa significa concretamente «riciclaggio»?

In linea di principio, il riciclaggio comporta il riutilizzo dei rifiuti con un valore residuo che sarebbe un peccato dover smaltire. Nella maggior parte dei casi, il processo di produzione prevede l’utilizzo di «risorse primarie» quali greggio, legno o minerali ferrosi. Se trattati correttamente, i rifiuti possono essere utilizzati, in toto o in parte, per sostituire queste risorse primarie. Questo approccio ha diversi effetti positivi sull’ambiente, sia diretti che indiretti (ad esempio, è possibile risparmiare quasi il 95% dell’energia riciclando e riutilizzando i residui di alluminio rispetto a quanto sia possibile fare producendo l’alluminio dalla fonte primaria, la bauxite). Ecco perché la percentuale di riutilizzo dei materiali costituisce un importante criterio in sede di selezione delle ditte in grado di raccogliere e processare i rifiuti generati non solo dai nostri partner convenzionati ma anche durante la fase di produzione.

Ciò è confermato, ad esempio, dalla gestione degli pneumatici raccolti nell’ambito della rete di assistenza ŠKODA autorizzata quale parte integrante del sistema di gestione dei resi. Fino in epoca recente, gli pneumatici usurati tendevano a essere utilizzati come combustibile nei cementifici. Tuttavia, siamo riusciti a trovare un’azienda partner che, oltre a riciclare pneumatici, è in grado di riutilizzare fino al 100% del materiale riciclato.

Avete mai fatto caso ai quadretti in gomma dei parchi giochi per bambini? Vi siete mai chiesti perché un tram che attraversa la città non faccia più rumore? Avete mai guidato un’auto su una strada asfaltata con gomma? Con tutta probabilità, avete visto un prodotto realizzato partendo dai rifiuti, che grazie a ŠKODA, sta vivendo una seconda vita.