«ŠKODA NEWS»

Futuro elettrico con la ŠKODA VISION E
Futuro elettrico con la ŠKODA VISION E

Futuro elettrico con la ŠKODA VISION E

29. 3. 2017

La partecipazione di ŠKODA al Salone di Shanghai 2017 (19-28 aprile) sarà interamente all'insegna del passaggio all'elettrico: con la concept car VISION E, la casa automobilistica ceca offre un primo assaggio concreto di come sarà la futura mobilità individuale targata ŠKODA. Il SUV-Coupé a cinque porte e dalla forte carica emozionale vanta un'autonomia massima di 500 chilometri in modalità elettrica e raggiunge il terzo livello di automazione. ŠKODA prosegue sistematicamente l'elettrificazione della sua gamma modelli ed entro l'anno 2025 introdurrà nei vari segmenti ben cinque modelli completamente elettrici.

La mobilità di domani – in casa ŠKODA i preparativi e lo sviluppo proseguono a pieno regime. La prima concept car completamente elettrica e a guida autonoma della storia della casa automobilistica ceca rispecchia l'interpretazione di auto elettrica del brand.

La ŠKODA VISION E, con la sua lunghezza di 4'645 millimetri, larghezza di 1'917 millimetri e altezza di 1'550 millimetri, ha una presenza che non passa inosservata. Grazie al passo lungo, pari a 2'850 millimetri, e agli sbalzi anteriore e posteriore molto corti, i tecnici sono riusciti a creare un abitacolo estremamente capiente, come da tradizione per il marchio ŠKODA. Questa avveniristica concept car riunisce in sé, da un lato, la posizione di seduta rialzata e gli spazi interni molto generosi caratteristici dei fuoristrada e, dall'altro, la silhouette a effetto dinamico e la linea del tetto che si abbassa gradualmente in stile vettura coupé.

Con una potenza di 225 kW erogata dal sistema propulsivo, la ŠKODA VISION E accelera in modo altamente dinamico e privo di interruzioni della forza motrice. La velocità massima è di 180 km/h. Le performanti batterie agli ioni di litio e il recupero dell'energia cinetica consentono di percorrere fino a 500 chilometri senza dover ricaricare le batterie. Grazie alla gestione intelligente, i due motori elettrici lavorano in modo estremamente efficiente trasmettendo la potenza a tutte e quattro le ruote. La forza motrice viene ripartita fra avantreno e retrotreno in base alle esigenze, al fine di garantire sempre il massimo in termini di stabilità, sicurezza e dinamicità.

Con la VISION E, ŠKODA dà anche un'anteprima delle forme ben presto realizzabili della guida autonoma. Secondo le più recenti indagini, già entro il 2030 circa il 15 percento dei veicoli nuovi potrebbe essere a guida autonoma. La concept car ŠKODA VISION E soddisfa i requisiti del livello 3 della classificazione dei veicoli a guida autonoma. Il veicolo è capace di agire autonomamente durante le colonne, percorrere tratte autostradali con l'autopilota, mantenere la corsia oppure cambiarla, effettuare sorpassi, cercare autonomamente parcheggi liberi ed entrare e uscire da un posteggio. A tal fine sono stati predisposti vari sensori, con raggi d'azione differenti, e varie telecamere chiamate a monitorare il traffico.

Strategia nel campo dell'elettromobilità
I veicoli elettrici giocano un ruolo chiave nella strategia di crescita globale dell'azienda. ŠKODA sta sviluppando sulla base della piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen concept di veicoli elettrici propri.

L'elettrificazione della gamma di modelli ŠKODA inizierà già nel 2019 con il lancio della ŠKODA SUPERB ibrida plug-in. Subito dopo, nel 2020, debutterà la prima ŠKODA completamente elettrica prodotta in serie. Entro il 2025, il marchio estenderà poi l'offerta a cinque automobili elettriche di vari segmenti.