La nuova FABIA: più grande, più sicura, più parsimoniosa

May 4, 2021
  • La quarta generazione della tanto amata utilitaria è basata per la prima volta sulla piattaforma modulare trasversale MQB-A0 del gruppo Volkswagen
  • Spaziosità più ampia della sua classe e bagagliaio cresciuto di 50 l
  • Design entusiasmante, infotainment all'avanguardia e idee «simply clever»

A 22 anni dal debutto della ŠKODA FABIA, la casa automobilistica ceca lancia sul mercato la quarta generazione della sua popolare utilitaria. L'utilitaria si basa per la prima volta sulla piattaforma modulare trasversale MQB-A0 del gruppo Volkswagen e dispone della spaziosità più elevata della sua classe, più comfort e numerosi nuovi sistemi di assistenza e sicurezza. I tipici punti forti del marchio, come il convincente rapporto qualità-prezzo, l'elevata funzionalità e le numerose idee «simply clever», rendono la nuova FABIA una vera ŠKODA.

Thomas Schäfer, amministratore delegato di ŠKODA AUTO, afferma: «La FABIA è da più di 20 anni una presenza fissa del nostro portfolio e, come quasi nessun altro modello, incarna i valori cardine del nostro marchio. La nuova generazione ha a bordo tutto il necessario per continuare la storia di successo del modello precedente: offre più spazio della concorrenza, soluzioni di connettività perfette, nuovi sistemi di assistenza e un design entusiasmante. In poche parole, ha tutto quello di cui si ha bisogno e un tocco in più.»

Per la prima volta la ŠKODA FABIA si basa sulla piattaforma modulare trasversale MQB-A0. La piattaforma del gruppo Volkswagen consente di ricavare degli interni ancora più spaziosi. Con una lunghezza di 4'108 mm, la FABIA è decisamente cresciuta e supera per la prima volta la soglia dei quattro metri. Il volume del bagagliaio, già primo del segmento per capienza, è passato da 330 l a 380 l, crescendo di altri 50 l. Grazie alla piattaforma MQB-A0, sulla FABIA sono presenti numerosi sistemi di assistenza, in precedenza appannaggio dei veicoli di categoria superiore. In combinazione con una carrozzeria ancora più rigida, l'utilitaria eccelle in termini di sicurezza attiva e passiva.